LEGGERE GLI SPAZI DEL MUSEO

Gli spazi del Museo_1-2

LEGGERE GLI SPAZI DEL MUSEO
Una riflessione a più voci e a più sguardi sui dispositivi interpretativi

La Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea
Roma, 18-21 maggio 2017

In quanti modi un museo comunica le sue collezioni? Quelli più immediati, nella percezione del visitatore, sono i testi: dalla didascalia al catalogo, passando per i pannelli di sala, le indicazioni sul percorso, la segnaletica. Sono quelli che più spesso interpellano, perché il confine fra la soggettività della scelta curatoriale e la presunta “oggettività” di una comunicazione accessibile a tutti è molto sottile.
Molte sono le didascalie “implicite” del museo: lo spazio, con i suoi chiaroscuri, le sue possibilità, le sue diramazioni, è una di queste. Perché si tratta, sempre, di orientare, di facilitare la comprensione, oppure di offrire l’opportunità di uscire da una zona di comfort: in ogni caso l’opzione prescelta offrirà una chiave interpretativa.
La figura del responsabile dell’interpretazione non è ancora diffusa, nei musei italiani. Interrogarsi sull’interpretazione in modo aperto, dialogico, entro cornici teoriche rigorose, è fondamentale per un museo che si ponga sempre come prioritario il mandato del contatto con i suoi pubblici, con il suo tempo.

Programma in dettaglio

Un corso in quattro giornate (dal giovedì pomeriggio alla domenica mattina).
Curato da Maria Chiara Ciaccheri e Anna Chiara Cimoli (Progetto Senza Titolo, Spazio B**K, Milano), in collaborazione con Giovanna Cotroneo e Miriam Mandosi.
Con la partecipazione di Francesco Careri (Sapienza Università di Roma), Sveva Di Martino, Alessandra Gariboldi (Fondazione Fitzcarraldo), Giulia Grechi, Pompeo Martelli (Museo Laboratorio della Mente), Steve Piccolo, Francesco Poli.

Organizzato in collaborazione con La Galleria di Arte Moderna e Contemporanea e il Museo Laboratorio della Mente (Polo Museale ASL Roma 1).
Partner: Spazio bk, Johan & Levi editore, Casa museo Come un Albero
Media Partner: ARTRIBUNE

Destinato a professionisti museali e del mondo della cultura (conservatori, curatori, mediatori), esperti di comunicazione, architetti, studenti universitari o di master, insegnanti. Il corso, frequentabile solo interamente e in presenza, è a numero chiuso e prevede la partecipazione di massimo 30 iscritti. Verrà rilasciato un attestato di partecipazione.
I corsisti riceveranno materiali didattici dedicati e avranno accesso a una piattaforma riservata per la condivisione dei contenuti e informazioni in rete, nonché la possibilità di acquistare la membership della Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea a prezzo agevolato.

Costo
270 euro + iva

Per informazioni e iscrizioni:
senzatitolo@senzatitolo.org
Agli interessati si richiede l’invio di un breve curriculum e di una lettera di motivazione entro il 12 maggio 2017.