Un’intervista di Twletteratura

Le didascalie e i tweet sono parenti stretti. Twletteratura ha intervistato Maria Chiara Ciaccheri e Anna Chiara Cimoli per scoprirne di più.

abcitta-post

Maria Chiara Ciaccheri e Anna Chiara Cimoli lavorano per ABCittà Officina del Futuro (abcitta.org) e insieme si occupano di accessibilità e mediazione museale. A breve partirà un loro corso progettato in collaborazione con la libreria Spazio bk dedicato alle didascalie museali. Abbiamo chiesto loro di raccontarci di cosa si tratta.

“Didascalico” è un aggettivo che spesso viene usato con una connotazione negativa, anche dagli operatori culturali. Torniamo allora al significato delle parole. “Senza titolo” è un corso dedicato alle didascalie museali. Perché avete immaginato un’iniziativa di formazione in questo ambito?

Senza titolo” nasce innanzitutto dall’esperienza personale di visita; dalla necessità di instaurare con i musei, prima ancora che con le singole opere, un dialogo aperto, neutrale, paritario. Un confronto che non dia per scontato nulla rispetto ai saperi pregressi, alle esperienze. Che guidi lo sguardo e sappia essere scardinante, attivatore di nuove riflessioni. Un approccio difficilmente riscontrabile nel contesto italiano.

Per continuare a leggere, clicca qui.